|
Login

Ricerca Tips

Sommare intervalli temporali di dati (dal… al) - prima parte
(8 VOTITALY_VOTES, VOTITALY_AVERAGE: 4.88 VOTITALY_OUTOF)
Tips and Tricks - Formule

La funzione SOMMA.SE può essere efficacemente utilizzata in presenza di date: le date in Excel, infatti, non sono altro che numeri progressivi. Per questo motivo è tranquillamente possibile sommare dei valori corrispondenti o superiori a una certa data (per approfondimenti vedere il tip Lavorare con le ore).

 

Nell'utilizzare formule che fanno riferimento a date, però, occorre usare qualche accorgimento. In primo luogo, non è possibile digitare la data semplicemente nella formula SOMMA.SE. Questa, per esempio, è una formula sintatticamente sbagliata:

SOMMA.SE(A:A; 03/01/2003; K:K)

 

Questa, invece, è corretta:

SOMMA.SE(A:A; "=03/01/2003"; K:K)

 

La cosa migliore è, però, fare riferimento a celle esterne alla formula. Se in B1 inserissimo una data e volessimo sommare tutti i valori della colonna K che sono maggiori di questa data, basterebbe digitare:

SOMMA.SE(A:A; ">" & B1; K:K)

 

Ora immaginiamo di voler sommare tutti i valori di K che sono maggiori o uguali alla data inserita in B1 (per esempio 01/05/08) e inferiori o uguali alla data inserita in B2 (per esempio 31/07/08). Vien da sè che il valore di B2 deve essere maggiore di quello di B1). La formula che dovremo inserire sarà la seguente:

= SOMMA.SE(A:A; ">=" & B1;K:K ) - SOMMA.SE(A:A; ">" & B2;K:K )

 

Il valore ottenuto con il secondo SOMMA.SE è più basso del SOMMA.SE che usa B1. Per questo motivo il valore totale è esattamente l'intervallo ricercato.

Esiste un modo più raffinato per sommare intervalli di date rispetto alla tecnica illustrata. Per saperne di più fare clic qui.