|
Login

Ricerca Tips

Raggruppare le date nei grafici
(2 VOTITALY_VOTES, VOTITALY_AVERAGE: 4.00 VOTITALY_OUTOF)
Tips and Tricks - Grafici

Molti utenti usano comunemente istogrammi e grafici lineari per rappresentare progressioni nel tempo. Pochi sanno, però, che c'è una grossa differenza se nell'asse delle X si inseriscono testi, numeri o date.

Excel, infatti, è sensibile a cosa usiamo come parametro nell'asse delle ascisse e, quando incontra una data, ordina i valori automaticamente in senso cronologico. In altre parole se in B abbiamo dei dati di vendita e nelle celle A1, A2 e A3 ci sono le data 10/04/07, 10/05/06 e 12/07/08, Excel mostrerà i dati nella sequenza temporale corretta, quindi B2, B1 e B3. Ma non finisce qui!

Se usiamo le date nell'asse delle ascisse possiamo anche raggruppare automaticamente i dati ottenendo dei grafici interessanti. Per fare questo basta fare un clic destro sull'asse delle ascisse e scegliere Formato Asse. Da qui dovremo scegliere il raggruppamento temporale che ci interessa. In questo esempio abbiamo disposto delle date casuali raggruppate per mese: se ci sono dati intermedi in un certo mese, Excel li visualizza in colonna.

Se si desidera che vengano visulizzati dei riferimenti temporali più lunghi è necessario agire sulla casella Unità Principale.

L'Istogramma, il grafico ad Area e il grafico a Dispersione si comportano in modo simile al grafico lineare, ma non evidenziano molto chiaramente le oscillazioni interne al periodo di analisi.